Tag-Archive for ◊ guida fai da te ◊

Author: admin
• mercoledì, aprile 13th, 2011

Parleremo ora di come costuire da soli una doccia con cromoterapia.

Per prima cosa ci serviranno i materiali per la costruzione del controsoffitto e in un secondo momento per lilluminazione. Per costruire il controsoffitto avremo bisogno di: pannelli di cartongesso, struttura in metallo, tasselli, viti e un taglierino. Gli attrezzi da utilizzare sono: trapano, avvitatore, metro e livella. Ora siamo pronti per iniziare.

Vi mostro la prima foto in cui potete notare che l’areatore posizionato a lato sx della parete sarà spostato centralmente con una serie di tubi.

Fissiamo ora la struttura che sorreggerà il cartongesso nel perimetro della doccia stando attenti a rispettare il piano aiutandosi con la livella, segniamo i buchi e procediamo al fissaggio tramite i tasselli.

Ora abbiamo creato la struttura. A questo punto non ci resta che fissare i pannelli di cartongesso. Prendiamo le viti e fissiamole con l’avvitatore.

Come potrete notare sulla sinistra della foto è stata inserita una presa di corrente all’interno del cartongesso che servirà per alimentare le luci della cromoterapia. Adesso posizioniamo il pannello frontale che andrà a chiudere la nostra “scatola”.

Ora andremo a coprire con lo stucco le viti e gli eventuali spazi rimasti aperti e cominceremo a rasare la prima parte del controsoffitto.

Adesso passiamo alla seconda parte della costruzione del controsoffitto: la creazione del foro da cui illumineremo la doccia che in questo caso ha forma ovale.

Creiamo un’altra piccola struttura nel perimetro basso, tagliamo il pannello di controsoffitto e disegniamo il foro al centro, aiutandoci questa volta per il taglio con un seghetto alternativo. Quindi posizioniamo il pannello e fissiamo con le viti.

Da questa foto possiamo vedere la prospettiva vista dal basso.

Adesso stucchiamo, rasiamo tutto e una volta fatto asciugare passiamo la carta vetrata per rimuovere le parti di stucco superfluo. Passiamo poi alla pittura dando prima una mano di isolante che dovrà asciugare per un paio d’ore e poi stendendo due mani di pittura.

Passiamo alla fase finale che riguarda l’illuminazione. Procuriamoci una striscia di led che dovrà coprire il perimetro dell’interno del foro (di seguito potete vedere un esempio). Ricordiamoci che i led sono 12W e necessitano di un trasformatore.

Posizioniamo con l’adesivo che troviamo nella parte posteriore la striscia di luci all’interno del foro ed il gioco è fatto! Non ci resta che azionare le luci e godersi una splendida “cromoterapia fai da te”.

In antemprima il video del lavoro terminato.